diversi

Una riflessone sui nostri ghiacciai



Ghiacciai ticinesi, quale futuro?

(presentazione di una serata tenutesi a Bellinzona)

 

Ely Riva, noto fotografo, giornalista ed autore di libri, ha girato in lungo ed in largo il
nostro territorio, immortalando ogni suo anfratto grazie al suo obiettivo e all’occhio di
una persona sensibile che sa osservare anche i più piccoli aspetti che ci regala la
natura.
In questa sua pluri decennale visita alle montagne ticinesi ha fotografato i ghiacciai
delle nostre regioni in diversi anni e periodi dell’anno, questo lavoro è stato anche
fissato su carta ed è stato pubblicato sotto forma di un libro dalle Edizioni Salvioni di
Bellinzona con il titolo “Ghiacciai ticinesi, il sussurro degli ultimi”. Questa sua ricerca
ha censito oltre 50 ghiacciai sul territorio ticinese, ma ora molti di questi sono
scomparsi o si sono ridotti a chiazze di ghiaccio che riposano sotto detriti rocciosi.
Ely Riva, grazie alle sue affascinanti immagini, in questa serata ci condurrà su questi
ghiacciai ticinesi, dai più piccoli, a quelli più grandi che sebbene perdano ogni anno
decine di metri hanno ancora un’importante mole e un bianco lenzuolo che li copre.
Ely Riva è un oratore che sa incantare la gente, coinvolge il pubblico con quella sua
energia e passione che quasi quasi riesce a trasportare la gente sui quei luoghi,
facendogli quasi sentire la brezza e il fresco dei nostri ghiacciai. Praticamente in
questa serata sarà un “capogita” non un relatore.
Con questa serata il CAS Bellinzona e Valli vuole anche parlare del degrado e del
ritiro delle nostre “lingua di ghiaccio”, ponendo questo fatto come un problema reale,
sempre in aumento. Se si continua con questo ritmo presto i ghiacciai
scompariranno, è l’esempio del ghiacciaio di Bresciana (Adula) che oramai si è diviso
in due, quello di Croslina (Tencia) che si ritira sempre più e che questo fatto ha
creato un laghetto ai suoi piedi e quello del Basòdino che perde sempre più
spessore.
Il ritiro dei ghiacci lascia dietro di se un ambiente fatto di blocchi e macigni a volte
instabili, un nuovo terreno anche per gli alpinisti ed escursionisti non sempre facile da
percorrere, ma come ci mostrerà Ely Riva, ricco di pozze e piccoli laghetti, e terra
ideale per rari fiori di montagna.